Go Nagai's Superobot

Romics 2016: gli Ufo Robot protagonisti dell’edizione primaverile

Dal 7 al 10 aprile torna il Romics, festival internazionale del fumetto, animazione, cinema e games

Giunto ormai alla diciannovesima edizione torna il Romics,  rassegna internazionale per gli appassionati di fumetto, animazione, cinema e games. Dal 2013 oltre alla classica edizione autunnale, che ci sarà dal 27 settembre al 2 ottobre, se ne tiene anche un’altra, quella primaverile, quest’anno in programma dal 7 al 10 aprile.

GoldrakeIl festival vanta sempre un gran numero di partecipanti che ogni anno crescono e si vanno ad aggiungere ai fedeli seguaci che non perdono neanche una delle due edizioni annuali.

La fiera, suddivisa in padiglioni, ospita in ognuno di essi gli stand dedicati a novità del settore, case editrici, fumetterie, collezionisti, dove si possono acquistare gadjet e incontrare tantissimi autori ed editori ma anche ospiti speciali.

Ogni anno vengono premiati i grandi maestri italiani e internazionali del fumetto, dell’illustrazione e del cinema attraverso la consegna del Romics D’Oro che quest’anno andrà a uno tra i più grandi autori di fumetto e animazione giapponese Nagai Kiyoshi, in arte Go Nagai. A lui si deve la nascita di grandi eroi dei cartoni animati cult degli anni ottanta, che hanno accompagnato intere generazioni, tra cui Goldrake e Mazinga. Nelle sue creazioni sono affrontate molte tematiche tra cui la lotta tra bene e male e il rapporto dell’uomo con la scienza e la tecnologia.

Jeeg

Jeeg

Le opere di Go Nagai hanno fatto scuola e influenzato gli autori di fumetto di tutto il mondo. In particolare, il nostro paese è molto legato a quest’artista; nel 1978, tre anni dopo le proiezioni sulle reti giapponesi, per la prima volta nelle reti televisive italiane andò in onda Goldrake. La serie animata, grazie alla sua innovazione grafica e tematica divenne un vero e proprio fenomeno cult. Nel 1980 fu il turno di Mazinga, mandato in onda da Rai 1, e i suoi “pugni d’acciaio in difesa dell’umanità” divennero famosi e affascinarono bambini di diverse generazioni, ma anche molti spettatori ormai adulti.

Sono ancora molti coloro che vanno alla scoperta e riscoperta delle opere di Go Nagai, da quelle degli anni settanta fino alle più recenti. L’artista da quarant’anni continua senza interruzioni a fare creazioni o a rinnovare e riscrivere i suoi personaggi più amati. Il Romics, per tutti i quattro giorni di programmazione, celebrerà la sua presenza e lo premierà con il Romics d’Oro, la cui assegnazione come di consueto si svolgerà domenica 10 aprile dalle ore 10:00 alle ore 12:00 presso il Pala Romics, padiglione 8, Sala Grandi eventi e Premiazioni.

Durante il festival sarà organizzato anche un incontro speciale con Claudio Santamaria e il regista Gabriele Mainetti, autore del film “Lo chiamavano Jeeg Robot”, presente nelle sale cinematografiche dal 25 febbraio 2016 e dedicato proprio ai personaggi creati da Go Nagai.

Tra gli ospiti premiati ci sarà anche William Simpson, leader della serie cult “Il Trono di Spade”, e Averardo Ciriello, grande disegnatore che con la sua matita ha accompagnato numerose generazioni. Alcune delle sue illustrazioni sono presenti nel libro “I Classici dei ragazzi”, sulle copertine della “Domenica del Corriere” o dei fumetti per adulti “Lucifera” e “Maghella”.

Come ogni anno il festival chiama tutti i cosplayer a sfilare sul grande palco di Romics. Gli appassionati infatti possono creare e indossare il vestito del loro personaggio preferito. Quest’anno sono molti gli appuntamenti per gli appassionati di e in cosplay, oltre al Romics Cosplay Award che prevede per il vincitore un biglietto andata e ritorno per il Giappone, madre patria di fumetti e cartoni animati.

Superobots

Superobots

Il Romics è presente presso la Fiera di Roma da giovedì 7 aprile a domenica 10 aprile dalle 10 alle 20. Le biglietterie sono aperte dalle 10:00 alle 19:00. Il biglietto nei giorni feriali (giovedì e venerdì) è di 8 euro, mentre sabato e domenica è di 10 euro. Per over 70, militari e bambini al di sotto dei 12 anni per tutti i quattro giorni è di 7 euro. Il biglietto giornaliero per i cosplay è di 5 euro, è invece gratuito per bambini di età inferiore a 5 anni e invalidi (con oltre il 70% di invalidità) più un accompagnatore. I visitatori possono accedere al festival da diversi ingressi: entrata nord, entrata sud, entrata est.

Per saperne di più basta andare sito del Romics.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *