Dondon cattura Goldrake

Atlas Ufo Robot 05 – Una serata di gloria. (3di3)

Goldrake e il mostro spaziale atterrano all’aeroporto, Actarus sente la voce di   Hydargos e ascolta il suo infame ricatto, accetta le sue condizioni ma prima chiede la liberazione degli ostaggi, la richiesta è accettata dall’aguzzino di Vega.

Il mostro Dondon si trasforma e incatena Goldrake e il suo disco per portarlo da Vega, una volta in catene, Hydargos non mantiene la promessa: gli ostaggi saranno uccisi. Con una mossa a sorpresa Alcor riesce a liberarsi e prende un arma ai vegani, Banta e gli altri lo aiutano, ruba un minidisco e fa fuoco, distruggendo quelli ancora a terra.

Actarus riesce a liberare il robot dalle catene, il mostro spaziale non lo lascia andare, poi col maglio perforante Goldrake si libera, arrivato a terra ha gioco facile e con l’alabarda spaziale fa a metà il mostro.

Dalla nave madre Hydargos ammette la sconfitta, ma prima attiva l’autodistruzione sul minidisco rubato da Alcor, i ragazzi scappano in tempo e non sono investiti dall’esplosione.

Actarus ritorna alla base, informa Procton e Rigel che sono tutti in salvo, Rigel accoglie la sua famiglia e mostra tutta la gioia di rivedere Venusia e Mizar. Il professore ammette sorridendo che Rigel è proprio una macchietta, esorta poi Actarus a continuare ad avere questo grande attaccamento alla Terra, solo così potrà difenderla dagli attacchi che arrivano dallo spazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *