Atlas Ufo Robot 05 – Una serata di gloria. (2di3)

La gara ha inizio e Alcor si esibisce in evoluoni pericolose quanto belle. Alla base continuano ad osservare la nave madre di Vega che si avvicina, quando, improvvisamente, viene perso il segnale, con sommo dispiacere di Rigel.

Alcor avvista un disco da ricognizione, tenta di comunicare con l’Istituto di Scienze Spaziali, ma delle interferenze bloccano il segnale, il minidisco colpisce con un raggio il motore del velivolo a elica di Alcor che precipita, pare che per il pilota non ci sia stata via di scampo, accorre Banta disperato poi arriva l’ambulanza.

A sorpresa Alcor esce illeso dall’abitacolo dell’aeroplano, si festeggia per la morte scampata. Neanche il tempo di gioire che dei minidischi attaccano, atterano e i soldati vegani prendono in ostaggio Alcor, Banta, Venusia, Mizar e tutti quelli che erano nei paraggi.

Actarus, nonostante le preoccupazioni di Procton, decide di partire, cosciente che è una trappola architettata apposta per far venire Goldrake allo scoperto.

Hydargos lancia il mostro volante. Goldrake distrugge tutti i minidischi all’aeroporto, nel frattempo arriva il mostro e la voce di Hydargos minaccia Actarus, vuole uccidere tutti gli ostaggi se non starà alle sue condizioni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *